Modifiche Bezzera Strega

di Marc Assinck
Bezzera Strega con Eureka Atom

La Bezzera Strega è una popolare macchina da espresso con leva a molla e caldaia singola nota per la sua versatilità e il grande rapporto qualità-prezzo. Il gruppo erogatore è alimentato con acqua proveniente da una caldaia che passa attraverso un sistema di scambiatori di calore e il gruppo è riscaldato da due resistenze elettriche. La pre-infusione è fornita da una pompa a vibrazione e il gruppo ha due molle che lavorano in congiunzione e sono azionate dalla leva. C'è una molla "principale" più grande e una molla "booster" più piccola all'interno di quella principale. Insieme producono più di 12 bar di pressione iniziale per l'estrazione, quindi c'è un equilibrio con la pressione standard di pre-infusione da parte della pompa, che è anche circa 12 bar. Questa configurazione produce già di serie un ottimo espresso, dato che l'estrazione ha il tipico profilo di pressione decrescente che caratterizza una macchina con leva a molla; tuttavia, ci sono alcune interessanti modifiche che possono migliorare ulteriormente le prestazioni. Analizziamo quindi le tre principali modifiche che possono essere apportate e i loro effetti.

Allacciatura idraulica della macchina
Questa modifica non è ovviamente esclusiva di una Strega, ma i benefici generici si applicano anche ad essa: non dover mai riempire il serbatoio con acqua, non doverlo mai pulire (a causa della crescita nel tempo di micro organismi nell'acqua), e non dover mai camminare con uno vassoio raccogli gocce pieno fornisce molta facilità d'uso. Inoltre, questa caratteristica garantisce anche una migliore gestione della temperatura perché quando la macchina non è collegata idraulicamente e il serbatoio viene riempito con acqua a 15°C ad esempio, appena dopo poche ore la stessa acqua può facilmente raggiungere i 35°C o più. Ciò significa che l'acqua che entra nello scambiatore di calore al mattino e l'acqua che vi entra nel corso della giornata avranno una differenza di temperatura di 20°C. La differenza di gusto è abbastanza notevole. Quando la macchina è collegata alla linea idrica invece, l'acqua che entra nello scambiatore di calore è sempre alla stessa temperatura, quindi fornisce una temperatura di erogazione più costante per tutto il giorno e se viene installato anche un filtro in linea, l'interno è inoltre protetto dall'accumulo di calcare. 

È interessante notare che siccome la pre-infusione viene eseguita alla pressione della linea idrica, può aver senso installare anche un regolatore di pressione, che consente quindi una pressione di pre-infusione modificabile. A seconda dell'erogazione della condotta dell'acqua questa pressione può essere variata tra 1 e 3 bar o in alcuni casi anche di più. Un altro vantaggio è che, senza la pompa, la macchina funziona in quasi completo silenzio, esaltando il fattore zen quando si estrae un espresso.

La Bezzera Strega è disponibile in una versione "top", che ha la possibilità per la commutazione del serbatoio / linea acqua già integrata, ma è abbastanza facile fare questa modifica da soli, e ci sono kit disponibili per questo sul mercato. 

Una caratteristica divertente è che quando la pompa viene lasciata in posizione, è possibile fare delle complete estrazioni con la pompa, consentendo agli ospiti di assaggiare direttamente la differenza tra un'estrazione a pompa e una a leva, la quale è notevolmente percepibile.

Rimozione molla interna ("booster")
Un'altra modifica molto interessante è quella di rimuovere la molla più piccola, quella interna. Questa modifica richiede uno strumento speciale ma permette di abbassare la pressione di picco da 12 a circa 8 bar. La pressione di estrazione più bassa richiede anche una macinatura più grossolana e la combinazione di queste due correzioni fornisce un notevole miglioramento del gusto. La maggior parte degli utenti lo descrive come se lo spettro degli aromi fosse più ampio. Molti possessori di Strega utilizzano un filtro EPHQ da 14 grammi (riempito fino a 18-19 grammi), poiché questo funziona molto bene con una pressione inferiore.

Al fine di migliorare ulteriormente questa modifica, si consiglia di cambiare la pompa standard con una versione che ha un accumulo di pressione più graduale e una pressione finale più bassa. In alternativa, una soluzione ancora migliore è quella di utilizzarla in combinazione con l'impianto idraulico della macchina e sfruttare la pressione di linea per la pre-infusione.

Quindi, sebbene la Strega sia una macchina a scambiatore di calore, questa modifica della molla in combinazione con l'uso della pressione della linea dell'acqua, gli conferisce un po' del carattere di pre-infusione a bassa pressione di una macchina classica a pescante; la differenza è, tuttavia, che se si vuole modificare la pressione di pre-infusione di una macchina a pescante, deve essere fatto aumentando o diminuendo la temperatura della caldaia. Ciò significa che una variazione della pressione di pre-infusione influisce anche sulla temperatura di estrazione. Con la Strega d'altra parte, quando la pressione della linea dell'acqua viene utilizzata in combinazione con un regolatore, questo non è il caso. Si può mantenere l'acqua della caldaia alla stessa temperatura, ma giocare con diverse pressioni di pre-infusione. Londinium fa lo stesso con la loro nuova R24, ma usano una pressione di pre-infusione variabile tramite la pompa rotativa. Questa modifica è completamente reversibile, quindi nessun danno viene fatto alla macchina se il carattere diverso non piace.

Aggiungere un PID
Poiché la Strega non ha un sistema a termosifone, il gruppo erogatore viene riscaldato tramite due piccole resistenze a cartuccia. Nella configurazione standard queste resistenze sono azionate tramite due termostati on / off. Purtroppo questo significa che la temperatura ha una grande "banda morta" (fluttuazione di temperatura) e non può essere regolata facilmente. L'aggiunta di un controllo PID alle resistenze del gruppo migliora entrambe queste cose; la "banda morta" è molto più piccola, fornendo estrazioni più consistenti, e la temperatura del gruppo può anche essere facilmente regolata e calibrata per diversi chicchi e combinazioni di macinato / dose.

È inoltre possibile aggiungere un PID per controllare in modo ancora più preciso la temperatura dell'acqua della caldaia; tuttavia, questa è una modifica meno comune. Poiché la temperatura dell'acqua è "integrata" tramite lo scambiatore di calore e la massa termica del gruppo, il miglioramento in termini di stabilità della temperatura può essere opinato (come con un PID su qualsiasi macchina a scambiatore di calore), ma è comunque una modifica interessante e divertente.

Per la modifica PID, si possono acquistare dei kit completi, che consistono in un sensore di temperatura, il dispositivo PID e un "SSR" (Relè a Stato Solido). Questi componenti possono essere montati all'interno dell'alloggiamento della Strega. Un'altra soluzione per una macchina collegata idraulicamente, dove il serbatoio dell'acqua non viene utilizzato, è quello di sostituire il serbatoio di plastica con una "scatola" che contiene i componenti dell'aggiornamento PID come si può vedere dalla foto qui sotto.

Dispositivi PID installati dove precedentemente vi era il serbatoio dell’acqua

Dispositivi PID installati dove precedentemente vi era il serbatoio dell’acqua

Nella gamma delle macchine per espresso a leva classiche e di fascia alta, la Strega è a volte un po' sottovalutata ma fa già un ottimo espresso come ideata dal produttore e per chi ama sperimentare, il vantaggio del suo design intrinseco è che offre un sacco di possibilità per modifiche e aggiornamenti. La Bezzera Strega è quindi una macchina che può essere facilmente trasformata in una buona leva dall’ampia flessibilità e che può anche competere con concorrenti di fascia più elevata.


Sponsor

Kruve Propeller